Attività realizzate nel 2015

Scatti dal mondo

Il Mali - giovedì 22 gennaio 2015

Le atmosfere uniche e irripetibili dell’Africa più autentica sono quelle che ci ha fatto respirare Paolo Campesato con il suo reportage fotografico sul Mali, terra dalla grande varietà di popolazioni e paesaggi, come il nostro ospite ha potuto sperimentare risalendo il corso del Niger a bordo delle imbarcazioni tipiche di quella regione

Le numerose immagini, tra cui quelle delle antiche moschee costruite con il fango, quelle dei villaggi bambarà divenuti il vero e proprio “granaio” del paese, quelle dei villaggi dogon con i loro coloratissimi mercatini e quelle delle distese sabbiose del Sahara hanno svelato la realtà di una nazione bellissima e dalla civiltà millenaria, anche se poco nota ai più.

 

La Cina - martedì 3 marzo 2015

Un paese sospeso tra una civiltà millenaria e una modernità che avanza a ritmi rapidissimi: questo è la Cina del XXI secolo, come esaurientemente documentato dal reportage fotografico di Maurizio Merlin e Donatella Sinigaglia.

Numerosi scatti che ci hanno mostrato, oltre alle tradizionali attrattive turistico-culturali e alle metropoli dagli altissimi edifici e dalle grandi arterie stradali, anche altri aspetti della quotidianità della nazione asiatica (i bambini, i mercati ortofrutticoli, i pescatori, l’attività nelle campagne), meno noti al pubblico e, tuttavia, di altrettanto forte impatto emotivo.

E, per finire, la presenza di alcuni souvenir, come le tradizionali bacchette per il cibo e i ventagli con le scritte in ideogrammi, a stimolare ancor più la curiosità dei presenti in sala.

 

I mille volti della Terra Santa” - 26 marzo 2015

Le testimonianze fotografiche di un viaggio unico alla scoperta della Palestina sono state quelle illustrate da Laura Ziliotto, che ci aiutati a conoscere meglio i numerosissimi luoghi di culto distribuiti in questa piccola striscia di terra ove hanno avuto origine l’ebraismo e il cristianesimo e che è cara anche i fedeli di religione islamica. Il suo racconto ci ha permesso di attraversare, idealmente, tutte le località dai nomi noti attraverso il racconto biblico ed evangelico, creando un’atmosfera di grande suggestione che neanche le immagini dell’orrendo muro costruito lungo il confine tra Israele e Cisgiordania, testimonianza del sanguinoso conflitto da cui la regione è divisa da decenni, sono riuscite a offuscare.

 

Australia - giovedì 9 aprile 2015

Nazione situata quasi agli antipodi dell’Italia, l’Australia ha sempre esercitato un grande fascino e occupato un posto di rilievo nel nostro immaginario collettivo.


Il ricchissimo reportage fotografico e audiovisivo di Sandra Zagolin ci ha guidato alla scoperta di una paese capace di emozionare per la bellezza dei suoi paesaggi e di suscitare l’ammirazione per le sue città moderne e ordinate; lo stesso paese, tuttavia, ci ha lasciati sgomenti di fronte alle immagini della sofferenza in cui vivono tanti aborigeni a causa del loro brutale sradicamento dalla cultura originaria e dell’imposizione forzata dei costumi occidentali subiti nel corso dei decenni.

Giorno della Memoria

Una Sala Paradiso gremita ha fatto da sfondo al commovente incontro con Samuel Artale, uno degli ormai non molti reduci dei lager nazifascisti ancora in vita, ospite dell’Amministrazione Comunale per il Giorno della Memoria. Rinchiuso nel campo di Auschwitz-Birkenau con tutta la sua famiglia a soli sette anni, Artale ha rievocato quella terribile esperienza in un intervento lungo e dettagliato che, oltre a far partecipe il pubblico degli angosciosi sentimenti lasciato da un ricordo simile, ne ha, al tempo stesso, suscitato l’ammirazione per il coraggio e la fermezza con cui l’ormai quasi ottantenne ex deportato continua a far sentire la sua voce contro ogni forma di fanatismo e intolleranza.

Difficilmente si sarebbe potuto trovare un modo migliore per commemorare le purtroppo numerose vittime della barbarie consumatasi negli anni della Seconda Guerra Mondiale.

Giorno del Ricordo

Proiezione pubblica del film “La città dolente” (Italia, 1949), incentrato sul dramma di un italiano rimasto a Pola dopo il passaggio della città alla Jugoslavia nel 1947.

L’evento ha avuto luogo martedì 10 febbraio alle 20.30 presso la Saletta del Teatro Modernissimo ed è stato accompagnato da un dibattito diretto dalla dott.ssa Adriana Ivanov.

Un’atmosfera di grande commozione si è respirata nella saletta del teatro Modernissimo per la proiezione di “La città dolente”, film italiano del 1949 proposto in occasione del “Giorno del Ricordo”, dedicato alla rievocazione del dramma dei nostri connazionali vittime delle foibe titine o costretti all’esilio dalle terre istriane, fiumane e dalmate dopo il 1947.

Ottimamente introdotta dalla dott.ssa Adriana Ivanov, lei stessa proveniente da una famiglia di zaratini fuggiti dalla città natale negli anni Cinquanta, la pellicola, attraverso il racconto delle vicende di un italiano incorso nella feroce repressione del regime jugoslavo, ha offerto un eloquente spaccato della travagliata esperienza vissuta dagli abitanti di quello un tempo rappresentava l’estremo lembo orientale del nostro paese. Assai coinvolgente è stato anche il dibattito seguito alla proiezione, coordinato sempre dalla dott.ssa Ivanov, soprattutto per le testimonianze dirette sia di alcuni esuli giuliani presenti in sala sia di noventani che ne hanno ricordato l’arrivo e i primi passi in terra berica.

Letture animate


Lettura animata di Little Thumb (Pollicino) con i bambini della classe quinta della scuola primaria “Mons. Bertapelle”.



Iniziativa attuata il 12 maggio presso la scuola materna di Saline: “Lettura e animazione della fiaba La principessa e il drago”

 

Lettura della fiaba “Il grande sogno di Nicolò” tenuta presso la scuola materna “2 giugno” il 6 maggio 2015.

Arena di Verona: Aida - 27 giugno 2015

“Un po’ bagnati…ma tanto contenti!”: potrebbe essere definita in questo modo la bellaa serata trascorsa dalla comitiva, formata da quasi quaranta persone, che ha aderito all’iniziativa dell’Assessorato alla Cultura e della Biblioteca per assistere alla seconda rappresentazione dell’Aida nell’ambito del Festival Lirico Veronese 2015.

 Infatti, né il ritardo di un’ora dell’inizio dello spettacolo, dovuto a un forte acquazzone caduto su Verona nelle prime ore della sera, né il fresco e l’umidità che ne sono conseguiti, hanno potuto offuscare l’atmosfera evocata sia dalla magnifica cornice dell’Arena sia dalla raffinata interpretazione del cast diretto da Franco Zeffirelli, salutata da applausi scroscianti nonostante si sia protratta ben oltre la mezzanotte.

Per il capolavoro verdiano valeva proprio la pena di fare le ore piccole!

Fiabe al parco


Nonostante il gran caldo, sono state accompagnate da una buona affluenza di pubblico le letture di racconti per bambini in età prescolare e scolare ospitate, come l’anno scorso, presso il parco comunale di via Marchesini. Grazie alla simpatia e all’entusiasmo tipici di questi giovanissimi,


i tre incontri sono avvenuti in un clima festoso, in particolare nel corso delle attività di animazione preparate dalle lettrici Valentina, Francesca e Giada a integrazione delle rispettive fiabe.


Non sono mancate, inoltre, manifestazioni di apprezzamento da parte dei genitori al seguito per un’iniziativa in grado, tra l’altro, di offrire ai loro figli opportunità di incontro e di conoscenza reciproca anche al di fuori del periodo scolastico.

Visita all'Expo di Milano - 8 settembre 2015

EXPO 2015 – 8 SETTEMBRE


Italia, Argentina, Brasile, Francia, Giappone, Iran, Israele, Russia, Stati Uniti, Turchia… sono soltanto alcuni dei padiglioni che hanno suscitato l’ammirazione degli oltre settanta membri della comitiva noventana recatisi a Expo 2015, in una giornata resa ancor più gradevole dal cielo sereno e dal clima temperato tipico dei primi giorni di settembre.

La visita, iniziata in tarda mattinata e conclusasi al calar della sera, si è dispiegata tra le molteplici strutture allestite all’interno del grande sito espositivo, così diverse tra loro e così ricche nell’insieme da poter soddisfare davvero chiunque.

Per tutti si è trattato di una sorta di viaggio ideale tra le tradizioni gastronomiche e le nuove tecnologie legate all’alimentazione di ogni parte del mondo, compiuto senza bisogno di alcun mezzo di trasporto.
 

Libriamoci 2015

Anche Noventa Vicentina ha partecipato all’edizione 2015 di “Libriamoci”, iniziativa di promozione della lettura ad alta voce nelle scuole di ogni e grado organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per l’ultima settimana di ottobre.

È stato dato corso a tre attività: la lettura in lingua originale di “Little Red Riding Hood” (Cappuccetto Rosso) e quella delle favole di Esopo in collaborazione con le scuole primarie “Bertapelle” e “De Amicis” e la lettura animata della fiaba “Il piccolo Bruco Maisazio” presso la scuola dell’infanzia “Papa Giovanni XXIII”.

Potete qui vedere alcune immagini delle mattinate trascorse in compagnia dei simpaticissimi alunni delle scuole “De Amicis” e “Papa Giovanni XXIII”. 
 

Natale in Fiaba

Come da tradizione, anche nel 2015 non poteva mancare l’appuntamento natalizio con i bambini delle scuole materne di Noventa, protagonisti, sotto la guida della bravissima Francesca Pistore, della lettura animata di due fiabe scelte tra quelle maggiormente in grado di evocare il significato più autentico di questa festività attesa con tanta trepidazione.

Un momento gioioso che si rinnova ogni anno grazie all’entusiasmo con cui questi piccoli noventani ci accolgono sempre.

Condividi: